TOP-MENU

TIRO A VOLO. MOSCA

TIRO A VOLO. MOSCA: RESCA SULLA SCIA DORATA DELLA VIA EMILIA

Al Mondiale 2017 di Trap l’Italia detta legge. Dopo il titolo femminile centrato da Jessica Rossi, un altro emiliano è salito sulla vetta del podio. E’ Daniele Resca, classe 1986 di Pieve di Cento, arrivato all’oro con una finale da brividi. Meritatosi il pass per il round decisivo con un ottimo 122/125, il talentuoso carabiniere ha messo il turbo liberandosi degli avversari con il piglio di chi vuole dimostrare a tutti il suo valore. Solo nello scontro finale con l’inglese Edward Ling, medaglia di Bronzo lo scorso anno a Rio, ha dato qualche cenno di cedimento, ma si è ripreso immediatamente ed ha regolato il britannico con 42 a 40.

“Dirmi contento è dire poco – ha spiegato l’azzurro molto emozionato al termine della gara – Mi sono piaciuto nelle qualificazioni ed ancora di più in finale”. Fa bene ad essere contento della sua prestazione. La tensione della finale gli aveva negato la gioia delle medaglia in diverse occasioni, lasciandolo tranquillo solo nella Coppa del Mondo di Pechino del 2008 in cui vinse il bronzo, ed in quelle di Acapulco del 2010 e di San Marino del 2016 chiuse con un argento.

“Ho lavorato tantissimo a casa e con Albano (Pera, il Direttore Tecnico Azzurro, ndr) per non farmi condizionare negativamente dalle emozioni e con questo oro penso di aver dimostrato che ormai riesco a padroneggiarle bene”.

In realtà, le emozioni lo vincono ancora, ma solo quando pensa a chi dedicare questa medaglia “Il merito più grande è della mia famiglia, vero albero maestro della mia vita. Mi hanno sostenuto con tanti sacrifici ed è a loro che va il mio più grande grazie”.

Fuori dalla finale per un piattello Valerio Grazini (Carabinieri) di Viterbo e l’inossidabile Giovanni Pellielo, giunto alla sua diciannovesima rassegna iridata, arrivato anche lui al punteggio di 120/125.

“Sono molto tranquillo e comunque soddisfatto perché ho dato tutto e sono arrivato ad un soffio dal giocarmi il titolo – ha spiegato il super campione Vercellese della Polizia Penitenziaria – Sto lavorando molto sia dal punto di vista tecnico sia da quello fisico per essere pronto fin da subito”.

D’oro anche la prestazione a squadre con gli azzurri primi con il punteggio di 362 su 375 davanti a Repubblica Ceca e Spagna. “Bene, bene, bene”. Commenta così il bilancio provvisorio di questo mondiale il Direttore Tecnico Albano Pera. “Tre ori, un argento ed un bronzo ieri, due ori e due argenti oggi. I miei ragazzi e le mie ragazze mi rendono davvero orgoglioso ed il mio plauso va a tutti i componenti della squadra. Ognuno ha contribuito al risultato finale. Abbiamo lavorato tanto ed i frutti sperati sono arrivati. Il titolo conquistato da Daniele (Resca, ndr) mi rende particolarmente felice. Era ora che arrivasse anche per lui un risultato importante. Adesso dobbiamo mantenere alta la tensione per affrontare al meglio la gara di domani e poi, finalmente, un po’ di relax”.

Le gare di Trap si concluderanno oggi con la competizione di coppia, in occasione della quale scenderà in pedana la squadra formata da Jessica Rossi e Giovanni Pellielo, già campioni europei a Baku nel mese di luglio, e quella formata da Alessia Iezzi e Valerio Grazini, oro nelle coppe del Mondo in India e a Cipro e qualificati alla finale di Coppa del Mondo di quest’anno.

Il programma prevede la semifinale a partire dalle 14,15 ed i medal matches a partire dalle 15.30.

RISULTATI Trap Maschile: Senior: 1° Daniele RESCA (ITA) 122 – 42/50; 2° Edward LING (GBR) 121 (+13) – 40/50; 3° Jiri LIPTAK (CZE) 121 (+5) – 33/40; 4° Alberto FERNANDEZ (ESP 123/125 – 25/35; 5° Derek HALDEMAN (USA) 121 (+14) – 21/30; 6° Kynan CHENAI (IND) 121 (+3 +12) – 17/25;13° Valerio GRAZINI (ITA) 120/125; 15° Giovanni PELLIELO (ITA) 120.

Squadre Senior: 1^ ITALIA 362/375; 2^ REP. CECA 359; 3^ SPAGNA 357. (Fonte FITAV)

,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.