TOP-MENU

protagonisti sul podio

TIRO A VOLO. SKEET FORMULA ISSF: NEL 2° GRAN PREMIO DOMINANO SDRUCCIOLI E SPADA

Elia Sdruccioli e Katiuscia Spada sono i trionfatori del 2° Gran Premio di Skeet con formula di gara internazionale che si è concluso ieri sulle pedane del Tav Lo Schioppo di Scanzano Jonico (MT). In gara 119 specialisti. Il militare di Ostra (AN), ventitré anni il prossimo 15 luglio e Campione del Mondo Junior nel 2018 a Changwon (KOR) ha dominato incontrastato la classifica di Eccellenza con una prestazione di primissimo livello e di altissimo valore tecnico.

Sono stati solo due i piattelli che sono sfuggiti alla sua mira. Uno nella prima serie delle qualificazioni, chiuse con il punteggio di 124/125, ed uno nella finale in cui si è meritato l’oro con 59/60. A poco sono serviti gli sforzi del migliore degli inseguitori, il poliziotto casertano Giancarlo Tazza, entrato in finale con lo score di 123/125 +18 nello shoot-off per l’assegnazione del dorsale, e poi medaglia d’argento con 54/60. Terzo sul podio Emanuele Fuso (Esercito) di Spello (PG) con 123/125 +9 e 47/50. Netta anche la vittoria di Katiuscia Spada nella classifica della Ladies. La poliziotta di Fabro (TR) Vice Campionessa del Mondo nel 2003 a Nicosia (CYP) e vincitrice della Finale di Coppa del Mondo del 2010 ad Izmir (TUR), è entrata in finale con il dorsale numero uno grazie al punteggio di 120/125 +2 e si è poi comodamente arrampicata fino alla vetta del podio con 57/60 e tre piattelli di vantaggio su Martina Bartolomei (Carabinieri) di Laterina (AR), fresca medaglia di bronzo Europea nel Mixed Team in coppia con il Campione Olimpico di Rio 2016 Gabriele Rossetti, seconda con 54/60. Terza sul podio per il bronzo Chiara Di Marziantonio (Esercito) di Cerveteri (RM) con 46/50. Passando alla classifica degli Junior, a mettersi al collo la medaglia più preziosa è stato Cristian Ghilli (Fiamme Oro) di Montecatini Val di Cecina (PI), secondo migliore nelle qualificazioni con 120/125 e poi d’oro in finale con 52/60 davanti a Gioele Carletti (Fiamme Oro) di Camerano (AN), argento con 49/60, ed a Francesco Bernardini (Fiamme Oro) di Fara in Sabina (RI), bronzo con 41/50. Nel comparto della serie cadetta il migliore è stato Carmelo La Volpe di Montegiordano (CS) con 118/125 +2 e 55/60, mentre tra i Seconda categoria la vetta del podio è stata occupata da Luca Biscetti di Terni con 104/125 +3 e 54/60. D’oro anche Egidio Caruso di Capua (CE) tra i Terza Categoria con 105/125 e 47/60. Infine, complimenti meritati anche per Alberto Fattorini di Scanzano Jonico (MT), padrone di casa al Tav Lo Schioppo, primo tra i Veterani con 112/125, e per Diego Antonietti di Sale Marasino (BS), primo tra i Master con 11/125. (Fonte FITAV)

,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.