TOP-MENU

Massimiliano Mandia

TIRO CON L’ARCO. EUROPEI INDOOR: MANDIA E RONER CAMPIONI CONTINENTALI INDOOR

Tre medaglie: due ori e un argento. E’ questo il risultato della Nazionale Italiana nelle finali individuali di Samsun. Agli Europei Indoor Massimiliano Mandia vince l’oro allo shoot off 6-5 (10*-10) nell’arco olimpico battendo in finale il compagno di squadra Marco Morello che quindi si prende l’argento. Campionessa d’Europa è anche Elisa Roner brava a battere 144-140 la padrona di casa Topkarci nella finale compound junior femminile. Sfortunato Alessandro Paoli che perde la sfida per il bronzo arco olimpico junior solo dopo lo spareggio 6-5 (10*-10) contro il russo Budaev.
La rassegna continentale si chiude così con otto medaglie per l’Italia dopo le cinque conquistate ieri dalle squadre. Il medagliere azzurro recita quindi 3 ori, 4 argenti e 1 bronzo. Un risultato che vale il 3° posto nella classifica per Nazioni. Il medagliere azzurro recita 3 ori, 4 argenti e 1 bronzo, un risultato che vale il 3° posto nella classifica per Nazioni che vede in cima la Russia con 13 podi e a seguire i padroni di casa della Turchia con 7 medaglie.

MANDIA VINCE LA FINALE TUTTA AZZURRA
 – Il gran finale degli Europei di Samsun è tutto colorato d’azzurro, la finale più attesa, quella dell’arco olimpico maschile è una questione tutta italiana tra Massimiliano Mandia e Marco Morello. I due arcieri della Nazionale, grandi amici, regalano al pubblico uno spettacolo intenso ed emozionante che si risolve solamente allo shoot off con un “dieci” a testa, la freccia di Mandia è però più vicina al centro e regala l’oro all’arciere delle Fiamme Azzurre mentre il suo avversario dell’Aeronautica Militare si mette al collo un argento brillantissimo. Il match inizia con il 30-29 di Morello, poi Mandia rialza la testa e sorpassa con i 29-28 e 30-29 dei successivi due parziali. La terza volée dice ancora Morello 30-29, si arriva all’ultima che finisce 28 pari e rimanda il verdetto allo spareggio che alle fine premia Massimiliano Mandia.

ELISA RONER CAMPIONESSA D’EUROPA JUNIOR
 – Dopo il titolo a squadre, la trentina Elisa Roner vince anche l’oro individuale tra le junior del compound. Nella finale di oggi l’azzurrina ha la meglio sulla turca Begum Topkarci per 144-140. La padrona di casa parte meglio (29-28) e mantiene il vantaggio anche dopo sei frecce visto il pareggio del secondo parziale 28-28. Poi sale in cattedra Elisa Roner brava a vincere tutti gli altri parziali 29-28, 29-28 e 30-27 e a mettersi al collo la medaglia d’oro.

PAOLI GIU’ DAL PODIO – Niente bronzo per Alessandro Paoli per una questione di millimetri. L’azzurrino nella finale per il terzo posto dell’arco olimpico junior perde solo allo shoot off contro il russo Anton Budaev 6-5 (10*-10). Paoli mette subito la freccia con il 29-28 del primo set, poi la situazione si ribalta con il doppio 30-29 dell’avversario: l’atleta torinese però non perde la bussola e dopo il 28-28 del quarto parziale manda la sfida allo spareggio con il 29-28 delle ultime tre frecce. Si va così alla freccia che vale tutto, entrambi i tiri finiscono sul 10 ma quello del russo è più vicino al centro e vale il bronzo continentale.

LE FINALI A SQUADRE DI IERI
La giornata delle finali a squadre ieri aveva portato all’Italia un oro, tre argenti, un bronzo e due quarti posti. Cinque medaglie che rappresentano un ottimo bottino. L’unico titolo europeo arriva grazie alle frecce compound junior di Bazzichetto, Natale e Roner che battono la Turchia 228-223. Doppio argento per le selezioni senior compound: Pagni, Ibba e Della Stua poco possono contro una Francia ai limiti della perfezione, 238-231 il risultato finale, mentre Franchini, Tonioli e Ret perdono di un solo punto 230-229 contro la Russia. Finale vincente per gli junior del ricurvo che conquistano il bronzo: Fabrizzi, Santi e Paoli battono l’Ucraina 5-3, mentre nel compound si tinge d’argento la prestazione di Boggiatto, Brunello e De Angeli superati in finale di misura dai padroni di casa della sulla Turchia per 233-232. Chiusura amara nell’olimpico senior per Mandia, Frangilli e Morello sconfitti dalla Turchia allo shoot off 5-4 (29-28) e per le azzurrine Boccardi, Hervat e Rolando anche loro battute alle frecce di spareggio dalla Turchia 5-4 (28-27). Per entrambe le selezioni l’Europeo finisce al quarto posto. (Fonte FITARCO)