TOP-MENU

Vanessa Landi

TIRO CON L’ARCO. WORLD CUP: LANDI VINCE IL BRONZO

Dopo l’argento nel compound vinto da Federico Pagnoni, è stata la volta di Vanessa Landi salire sul podio dell’arco olimpico nella prima tappa di Coppa del Mondo 2018 a Shanghai, in Cina. La campionessa del Mondo Junior in finale piega la resistenza della danese Maja Jager con una gara lucida risolta con un grane finale. Per l’atleta grossetana degli Arcieri Montalcino è il primo podio conquistato in carriera in Coppa del Mondo.

Landi va subito in vantaggio grazie al 28-27 del primo set, ma l’avversaria recupera subito e con il parziale di 27-24 fissa il risultato sul 2-2. A questo punto l’arciera toscana si scatena piazzando il 28-24 del sorpasso e il 28-26 che chiude definitivamente il match sul 6-2.

Si conclude così con due podi la prima tappa di Coppa del Mondo per l’Italia che adesso mette nel mirino il secondo appuntamento della World Cup che si terrà ad Antalya, in Turchia, dal 21 al 27 maggio.

 

LE DICHIARAZIONI DELL’AZZURRA
“Un’emozione fortissima – ha detto a caldo l’atleta grossetana – è il mio primo podio in coppa del mondo tra le senior, alla mia prima finale individuale. Avevo già calcato il palcoscenico della World Cup con buone prestazioni nella prova a squadre e lo scorso anno avevo gareggiato a Roma nella finale mixed team con Mauro Nespoli, ma questa sfida per la medaglia individuale è stata una novità per me molto importante. Sicuramente aver cominciato il match con una X è servito per far capire alla mia avversaria che ero sul pezzo, pronta a giocarmela e questo mi ha caricato tantissimo. Ho dimostrato a me stessa che potevo farcela e che ero pronta per un appuntamento così rilevante. Ora mi aspetto anche dalle prossime gare dei buoni risultati e naturalmente sarò più contenta se arriveranno altri podi. Come sempre ci speravo, ma non mi aspettavo di arrivare subito fino in fondo e giocarmela così bene. Senza dubbio questo bronzo è un buon risultato, considerando anche che ho perso in semifinale dopo un doppio spareggio contro la campionessa olimpica in carica. Davvero una bella trasferta, mi spiace soltanto di non aver ottenuto lo stesso risultato con la quadra, ma il potenziale c’è e anche per quanto riguarda il mixed team continueremo a lavorarci“.

IL COMMENTO DEL COACH WIETSE VAN ALTEN
Il coach Wietse van Alten si dice molto soddisfatto della prestazione della Landi: “Vanessa ha tirato forte, così come aveva già fatto nei giorni precedenti durante le eliminatorie. E’ sempre stata molto stabile, convinta, decisa e tranquilla, ripetendo esattamente quanto fatto sia ai sedicesimi con la sudcoreana Lee Eun Gyeong e poi in semifinale con la campionessa olimpica Chang Hye Jin, dove è stata sempre in partita ed è stata sconfitta solo dopo due spareggi, in base alle nuove regole internazionali (che prevedono un secondo shoot off nel caso dopo la prima freccia di spareggio entrambe le atlete ottengano lo stesso punteggio n.d.r.). Nel complesso ha dimostrato un livello alto, quello che serviva per una manifestazione come questa dove erano presenti tanti paesi e numerosi avversari di prestigio. Sono molto felice di averla vista così pronta e preparata per vincere la sua prima medaglia in coppa del mondo. Abbiamo iniziato bene la stagione internazionale, ma ricordiamoci che era solo la prima uscita del 2018 e dobbiamo riportare in Italia ancora tanti altri momenti come questo“.

GLI ALTRI PODI – Nell’arco olimpico maschile vince l’oro il coreano Kim Woojin battendo 6-2 lo statunitense Brady Ellison. Terzo il coreano Lee Woo Seok grazie al 7-3 sul giapponese Takaharu Furukawa.
Nel femminile , detto del terzo posto di Vanessa Landi, l’oro va alla coreana Chang Hye Jin dopo il 6-0 sulla cinese Qixuan An.
Nel compound maschile il bronzo va a Braden Gellenthien (USA) che batte 147-142 l’olandese Mike Schloesser. Al femminile l’oro va alla colombiana Sara Lopez, 149-142 in finale sull’atleta di Taipei, Chen Yi-Hsuan, mentre terza è la coreana So Chaewon dopo il 146-141 rifilato a Jamie Van Natta (USA).
Nelle gare a squadre dell’arco olimpico è dominio coreano, la Nazionale asiatica vince l’oro sia al maschile che al femminile grazie alle vittorie rispettivamente 6-2 e 5-4 (27*-27) su Giappone e Taipei. Il bronzo maschile va alla Germania, quello al femminile alla Cina.  Successo coreano anche nel mixed team, argento alla Turchia e bronzo all’Indonesia.
Sul podio maschile salgono in prima, seconda e terza posizione Usa, Corea del Sud e Francia al maschile e al femminile Russia, Taipei e Olanda. E’ la Danimarca a vincere nel mixed team davanti a Corea del Sud e India. (Fonte FITARCO)

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.