TOP-MENU

Momenti a HUNTING SHOW SUD

TORNA HUNTING SHOW SUD, L’EVENTO PER GLI APPASSIONATI DI CACCIA E TIRO SPORTIVO DEL MEZZOGIORNO

Sabato 6 e domenica 7 aprile il mondo della caccia e del tiro sportivo si riunisce al Centro Il Tarì di Marcianise (Caserta), per la seconda attesa edizione di HUNTING SHOW SUD, il salone dedicato agli appassionati del Sud della penisola. Italian Exhibition Group prepara un evento ampliato nei numeri e potenziato nell’offerta che mira ad essere il punto di riferimento del settore nel Meridione.

Forti del successo di HIT Show, infatti, che si è chiuso a Vicenza l’11 febbraio scorso, i grandi brand italiani del settore si sono dati appuntamento a Hunting Show Sud per portare le ultime novità, presentare le tecnologie più innovative e dare la possibilità agli amanti della caccia e agli sportivi del tiro delle regioni limitrofe di vedere di persona, provare e acquistare i prodotti del miglior Made in Italy.

Dopo il promettente debutto dello scorso anno, la manifestazione presenta un numero crescente di espositori. Nell’elegante ed efficiente sede del Tarì saranno più di 100 i brand rappresentati su un’area complessiva di 10 mila metri quadri. Dieci le linee di tiro allestite per dare la possibilità di testare, in totale sicurezza, le novità più interessanti delle case armiere.

Armi da caccia e sportive, componenti e accessori, munizioni, incisioni, ottiche, soft air, coltelleria, una vasta selezione articoli per uccelli da richiamo, elettronica e gps, abbigliamento per la caccia e l’outdoor, prodotti per la cinofilia, turismo venatorio e molto altro sarà in mostra a Hunting Show Sud, che si svolge con il supporto delle principali associazioni industriali, come ANPAM e CONARMI, del commercio come ASSOARMIERI, le associazioni venatorie e le federazioni del tiro.

Un’occasione imperdibile per i visitatori, ma anche un’ottima opportunità di business per produttori e distributori che, grazie a Hunting Show Sud e al know-how di IEG, primo player fieristico nazionale per numero di manifestazioni organizzate direttamente, possono accedere ad un territorio strategico, storicamente legato all’arte venatoria. Complessivamente, infatti, il Sud e le isole contano un bacino di appassionati che sfiora le 170mila unità. La Campania da sola conta 574mila ettari di superficie a gestione programmata per la caccia, suddivisa in 6 ambiti territoriali di caccia.

Interessanti anche i numeri degli sportivi del tiro: sono quasi 100mila in tutta Italia gli appassionati di questa disciplina in forte crescita che negli ultimi anni ha ottenuto importanti risultati nelle principali competizioni internazionali. Alle performance atletiche dei campioni iridati si sommano quelle del comparto industriale Made in Italy che afferma da decenni la sua leadership internazionale nella produzione per uso sportivo. Eccellenza indiscussa a livello mondiale, nelle ultime quattro edizioni dei Giochi Olimpici, su 63 medaglie assegnate complessivamente nelle diverse specialità del tiro a volo l’industria armiera italiana si è distinta vincendone 61 con fucili e 51 con munizioni di produzione nazionale.

La due giorni casertana sarà un vero e proprio evento. Grazie alla partecipazione dei migliori centri d’addestramento, la cinofilia sarà protagonista con dimostrazioni di abilità, riporto, ricerca e obbedienza, oltre a prodotti e informazioni utili per vivere al meglio la propria passione in compagnia degli amici a quattro zampe. Spettacolare poi il programma della falconeria che permetterà ai visitatori di Hunting Show Sud di riscoprire, con le evoluzioni di falchi, poiane e gufi, la più antica e nobile delle forme di caccia.