TOP-MENU

cacciatore 16

VENETO. LEGGE SUI “DISTURBATORI” TUTTO DA RIFARE?

Si apprende da una agenzia dell’Ansa che la Corte costituzionale ha ritenuto che la legge regionale veneta che prevede sanzioni amministrative per chi intenzionalmente disturba o impedisce l’esercizio di attività lecite come la caccia e la pesca vada oltre le competenze regionali e travalichi su competenze statali quali sicurezza ed ordine pubblico.

La notizia è stata così commentata dal suo presentatore Berlato: “Prendiamo atto della sentenza della Corte e presenteremo la stessa identica legge presso il Parlamento nazionale tramite l’on. Maria Cristina Caretta e gli altri nostri parlamentari. Ricordiamo che in altri paesi europei, compresa nella vicina Francia, leggi analoghe sono vigenti da molti anni. Equipareremo la normativa statale italiana a quella già in vigore negli altri paesi europei”

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.