TOP-MENU

CCT IL NUOVO PRONTUARIO

VIGILANZA VENATORIA: REDATTO DALLA CCT IL NUOVO PRONTUARIO

Guardie preparate ed aggiornate per una buona vigilanza del territorio

Nel mondo venatorio e tra i cacciatori, sovente, il tema della vigilanza venatoria ed il lavoro volontario delle Guardie Giurate Venatorie non viene valorizzato come meriterebbe e spesso, addirittura, si registra una certa diffidenza sulla figura della Guardia intesa come soggetto repressivo.
Viceversa, la figura della GGVV ha assunto in questi ultimi anni una rilevanza sempre maggiore, non solo per le attività tradizionalmente legate alla vigilanza ed alla prevenzione di reati ed infrazioni in materia di caccia, ma anche per le molteplici attività collegate alla gestione faunistico venatorie (catture controllate, esecuzione piani di controllo etc.). Questi ed altri compiti risultano fondamentali per le attività programmate dagli Ambiti territoriali di Caccia ma anche per il funzionamento e la buona gestione di importanti istituiti faunistici pubblici come le Zone di Ripopolamento e Cattura, Zone di rispetto Venatorio, Zone di Protezione e privati quali Aziende Faunistico venatorie e Aziende Agrituristico Venatorie.
Da anni si avvertiva inoltre la necessità di formare ed abilitare nuove Guardie Volontarie, sia per i crescenti compiti loro attribuiti, che per assicurare il necessario ricambio generazionale. Con le ultime novità legislative introdotte dalla Regione, sono stati recentemente organizzati alcuni corsi formativi dalle Associazione Venatorie confederate che hanno visto la partecipazione di numerosi interessati. I corsi, organizzati con il supporto della competente struttura tecnica di Cedaf (Centro Educazione Didattica Ambientale e Faunistica) si sono prefissi l’obiettivo di assicurare la massima qualità formativa sia sugli aspetti legislativi che sulle materie di interesse ambientale, faunistico e gestionale. L’aspettativa è quella d formare ed abilitare figure “nuove” complete per le conoscenze loro richieste ma anche rispondenti alle problematiche del territorio ed al coordinamento delle attività di volontariato e di presidio ambientale.
Già in questi giorni la Regione Toscana sta predisponendo le date inerenti le prove di esame in alcune realtà provinciali tra le quali quella di Firenze.
Per dare maggiore qualità a questo importante lavoro svolto e per aggiornare anche le GGVV già in possesso di decreto, la Confederazione Cacciatori Toscani ha elaborato un nuovo “Prontuario” aggiornato con ultime modifiche normative, estremamente semplice da consultare ed indispensabile per le attività di vigilanza. La pubblicazione redatta in collaborazione con la Polizia Provinciale di Firenze sarà disponibile e gratuitamente distribuita alle GGVV interessate e ai partecipanti ai corsi, già nei prossimi giorni.

Chiunque fosse interessato ad avere copia del prontuario potrà rivolgersi direttamente alla segreteria CCT al numero 055/2657446 o tramite email – confcacciatoritoscani@gmail.com.

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.