TOP-MENU

LATINA: NEO CACCIATORI ANCORA CONTESI DA REGIONE E PROVINCIA

LATINA: NEO CACCIATORI ANCORA CONTESI DA REGIONE E PROVINCIA

Sono i neo-cacciatori l’oggetto del desiderio che ha innescato la singolar tenzone tra Regione e Provincia di Latina. “Con la Regione e con l’assessore alla caccia nominato dalla Polverini ci sono ottimi rapporti personali, ma su questa questione abbiamo deciso di procedere per vie legali, perché siamo convinti di essere nel giusto”. Così ha dichiarato Enrico Tiero, assessore provinciale alla Caccia di Latina, in merito alla lotta, che dura ormai da mesi, tra Provincia e Regione in merito alla commissione provvisoria per il conseguimento dell’abilitazione all’attività venatoria (leggi l’articolo correlato per una sintesi della vicenda, n.d.r.).
“Ci sembra assurdo – ha dichiarato Tiero al quotidiano ‘La Provincia’ – di essere competenti nel settore ma non essere noi in grado di dire chi ha i requisiti per la caccia e chi non ce li ha”.
Dopo il ricorso al Tar da parte della Regione, ora è toccato alla Provincia fare l’ultima mossa: via Costa ha infatti dato mandato all’avvocato Claudia Di Troia per un ricorso straordinario (nientepopodimeno che) al Capo dello Stato. L’epilogo della vicenda, insomma, si farà attendere ancora per un po’.
Arianna Biagi

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.