TOP-MENU

PIANO FAUNISTICO VENETO: LA FEDERCACCIA CHIEDE UNA RIUNIONE URGENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE

PIANO FAUNISTICO VENETO: LA FEDERCACCIA CHIEDE UNA RIUNIONE URGENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE

In seguito alla mancata approvazione della proroga del piano faunistico venatorio del Veneto la Federcaccia regionale ha sollecitato, tramite una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio Regionale Veneto Clodovaldo Ruffato, al presidente di Giunta Luca Zaia, all’assessore regionale alla caccia Daniele Stival e ai capigruppo in Consiglio di Pdl e Lega, un incontro urgente per discutere della situazione.

“Venuti a conoscenza – scrive il vice presidente regionale FIdC Oscar Stella – dell’inopportuna mancata approvazione da parte del Consiglio reg.le, della proroga del PFVR.

Visto che la non approvazione è frutto del mancato numero legale, causato dal partito di maggioranza, di cui Ella fa parte e ne incarna la massima espressione in Consiglio Reg.le.

Considerato che tale atteggiamento è indice di scarso rispetto nei confronti del mondo venatorio, entità che ha sempre dato molto a questa maggioranza.

Constatato che i consiglieri di maggioranza non possono giustificare un comportamento del genere, addebitando la responsabilità alla struttura competente, in quanto, e Lei come ex presidente lo sa, in passato il Piano è stato prorogato molte volte.

Evidenziato che tale inadempienza comporta, per il mondo venatorio, dopo il 31 gennaio 2012, una fase di totale anarchia, con il rischio che venga depauperato quanto di buono hanno fatto gli Ambiti fino ad ora, mentre i cacciatori che pagano regolarmente la tassa di concessione regionale hanno il diritto di avere regole certe e sicure.

Chiediamo che si attivi per sanare la situazione , convocando urgentemente il Consiglio Regionale, o che si adoperi di concerto con le altre Cariche Regionali per trovare altre soluzioni atte a risolvere questa deleteria condizione, in tempi rapidissimi.Confidando nella Sua correttezza e onestà intellettuale verso il mondo venatorio, Le porgo i più cordiali saluti”

,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.