TOP-MENU

Tortora selvatica

PROGETTO RACCOLTA ALI DI TORTORA SELVATICA

Finalmente da quest’anno molte Regioni sono riuscite ad attuare il Piano Nazionale di Gestione della Tortora Selvatica nella maniera corretta e quindi si potrà tornare a cacciare questo splendido migratore. Sicuramente le pratiche da seguire non saranno agevoli per molti cacciatori e i carnieri permessi dei più abbondanti, ma ricordiamo che si tratta di una specie in difficoltà ed è nostro compito gestirla e rispettarla per poterla cacciare ancora a lungo. Sono numerose le Regioni che hanno ottenuto un parere favorevole di ISPRA ed il lungo ed assiduo lavoro di Federcaccia verrà finalmente ripagato. Vi chiediamo quindi ti tornare a partecipare alla raccolta delle ali con l’entusiasmo e la partecipazione di sempre. L’anno scorso purtroppo soltanto la Regione Molise ha avuto la possibilità di partecipare al progetto, ma quest’anno saremo molti di più. Quest’anno ogni Regione ha redatto un proprio sistema di rendicontazione, vi invitiamo ad informarvi verso i vostri rappresentanti Regionali per avere chiarimenti sulle specifiche ed a rispettare i regolamenti dati. Inoltre ricordiamo che le ali si possono spedire intere ed essiccate (una per individuo è sufficiente) oppure si può scattare una foto ed inviarla agli indirizzi sotto riportati.

Perché è Importantissimo Raccogliere le Ali delle Tortore?

  1. Soprattutto per dimostrare il successo riproduttivo della specie.
  2. Perché è importante raccogliere dati, soprattutto nel caso di questa specie, oggetto di Piano di Gestione Europeo e Nazionale (in itinere)
  3. Salvaguardare il futuro prelievo

Modalità di Raccolta Ali:

  • Tagliare una delle due Ali, nel punto più vicino al corpo.
  • Essiccare le Ali “aperte” al sole, per qualche giorno, tenendole ben salde con l’ausilio di spilli.
  • Conservare e successivamente consegnare in buste di carta e non di plastica, specificando il quantitativo delle ali contenute in caso di pacchi grandi.
  • Anche per chi scegliesse di collaborare inviando le fotografie è sufficiente fotografare una sola ala per individuo. Non bisogna inviare foto doppie dello stesso individuo altrimenti si falsano i dati. L’ala va fotografata nella sua interezza e con una buona risoluzione (anche da cellulare), con indicazione della data e della provincia di abbattimento.

Tutti i Cacciatori, di qualsiasi associazione, sono invitati a collaborare, chiedendo informazioni a:

– Marco Fasoli (responsabile del progetto) ACMA al 3470557445

– studiericerche@fidc.it

– Presidenti Comunali, Provinciali e Regionali della FIDC

GRAZIE PER LA VOSTRA FONDAMENTALE COLLABORAZIONE

,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.