TOP-MENU

regione-toscana-logo

TOSCANA. CONFERMATO L’AUMENTO PER L’ACCESSO AI NON RESIDENTI

Confermando i timori e le proteste avanzate nei giorni scorsi da alcune associazioni venatorie, Federcaccia Umbra per prima, la Giunta Regionale Toscana nella seduta di ieri, 30 agosto, ha approvato all’unanimità la delibera all’ordine del giorno relativa all’accesso giornaliero in mobilità stabilendo per i non residenti non iscritti a un Atc toscano la somma necessaria in 150 Euro.

“Considerato che l’articolo 17 del DPGR 33/R/2011 consente ai cacciatori non residenti in Toscana e non iscritti ad un ATC toscano, l’accesso giornaliero in mobilità sul territorio regionale, per la caccia alla migratoria da appostamento o per la caccia agli ungulati secondo la normativa vigente e utilizzando il sistema regionale di prenotazione venatoria, previo pagamento di una somma annua definita con deliberazione della Giunta Regionale; Valutata in Euro 150,00 la somma che i cacciatori non residenti in Toscana dovranno pagare per l’esercizio venatorio in mobilità in Toscana”

In allegato il testo della delibera.

, ,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.